La lezione del passato

20/12/2017

Uno dei problemi dei tempi nostri è che si fa sempre più fatica a trovare modelli positivi. Non che manchino nel nostro Paese persone degne di apprezzamento e stima ma generalmente i media non si occupano di loro. Il problema è tanto più vero per i giovani che sono facile preda di personaggi creati da TV, FB, Instagram, Twitter (blogger, influencer, ecc.) ma che raramente sono messi in grado di conoscere e apprezzare le figure che hanno fatto grande l’Italia, fino a un recente passato. Con il risultato di rinchiudersi nell’egoismo e nell’indifferenza e perdere totalmente fiducia nel loro Paese e nelle proprie capacità perché conoscere il passato significa capire il presente e impostare correttamente il proprio futuro.
E ciò vale a maggior ragione nel mondo medico dove ogni ricerca, ogni passo avanti non può prescindere da quanto è stato fatto in precedenza. Questo spiega il successo riscosso dalla nostra iniziativa riferita ai Grandi Medici del Policlinico che ha consentito anche a un pubblico di non addetti di conoscere alcuni Maestri che hanno fatto grande la medicina italiana. Mangiagalli, Villa, Giovanardi e più recentemente Bartorelli e Staudacher sono rivissuti nella testimonianza di allievi e collaboratori, e grazie all’arte drammaturgica di Massimiliano Finazzer Flory. L’intervista a Maurizio Sallusti, allievo di Staudacher e chirurgo d’urgenza del Policlinico, è solo un riverbero di quanto sia ancora vivo l’insegnamento di questi Maestri nella medicina di oggi e nella pratica quotidiana di quelli che li hanno conosciuti.
La genialità di questi Grandi ha potuto esprimersi grazie anche al fatto che l’Ospedale Maggiore, noto anche come Ca’ Granda, è sempre stato gestito dai più generosi e lungimiranti Milanesi, spesso diventati benefattori dell’ospedale. Di questo nel 2018 vorremmo dare testimonianza con una serie di incontri-spettacolo a loro dedicati.
Con la speranza di continuare questa iniziativa tutta milanese chiudiamo questo anno di Notizie Brevi. L’augurio di buon Natale di tutta la redazione vi giunga affettuoso accompagnato dalla raccomandazione di Erica Zane di non tralasciare una visita al mercatino di Grazzano Visconti mentre Alessandra Bagnasco offre a tutti i lettori una particolare strenna culinaria “Dicembre 2017 un mese in salute e leggerezza”, prezioso esempio di cucina rispettosa della tradizione con un occhio attento al rischio di sovrappeso che, come ci rammenta il professor Sirchia nel suo articolo, è con il fumo, la prima causa di danni gravissimi alla nostra salute.
 
Anna Parravicini
Direttore Scientifico

Top